Il tonico: quel passaggio fondamentale che troppo spesso trascuriamo

IMG_20181207_100347_844

A volte lo compriamo, molto spesso non lo usiamo, altre volte ce lo ritroviamo in dotazione con il latte detergente ma lo lasciamo morire nel nostro armadietto del bagno per anni senza nemmeno aprirlo. Di cosa sto parlando? Del tonico, questo sconosciuto!

Il tonico è il trattamento del viso che segue la detersione e non è opzionale, ma fondamentale ogni qualvolta che ci laviamo la faccia.

La sua funzione principale è quella di riequilibrare l’acidità della pelle che viene in parte persa quando viene a contatto con l’acqua del rubinetto a causa della sua durezza e dalla presenza di calcare. Come sappiamo infatti il pH della pelle è acido e il tonico utilizzato dopo la detersione permette di ottenere un pH isoepidermico. Il calcare quando si deposita sulla pelle accellera la produzione di radicali liberi, che provocano l’ossidazione delle cellule e accelerano i processi di invecchiamento.

Il passaggio del tonico pulisce il viso dal calcare, ed è per tale motivo un passaggio fondamentale, anche tra un trattamento ad un altro. Quando effettuiamo una pulizia del viso ad esempio dopo aver esfoliato la nostra pelle, prima di applicare una maschera è necessario applicare il tonico. La maschera ha l’importante funzione di veicolare nella pelle tutto ciò che viene inserito prima della sua applicazione, per tale motivo le fiale e i sieri è meglio applicarli prima ed è per lo stesso motivo che è preferibile evitare che la maschera veicoli il calcare.

La sua funzione inoltre è di tipo rinfrescante, purificante, addolcente, decongestionante o astringente a seconda dei componenti contenuti al suo interno.

Il tonico ha una base acquosa, può essere considerato tonico anche una semplice acqua distillata, oppure acque distillate aromatiche, come ad esempio quella di rose, di fiori d’arancia. Hamamelis, camomilla, tiglio, malva e bardana. Le sostanze funzionali invece conferiscono specifiche caratteristiche a seconda del tipo di pelle. I più usati sono gli estratti vegetali ma si possono usare anche proteine, vitamine o acidi derivati dalla frutta.

Concludo dicendo che per tale motivo non preferisco la formula latte e tonico in un unico prodotto, in quanto il latte serve per pulire e dopo la detersione è necessario lavarci il viso con l’acqua, altrimenti lo sporco resta sul viso e sappiamo, ora, che dopo l’acqua è necessario passare SEMPRE il tonico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...